Santo Stefano Rotondo

La chiesa che proviene dall`eta cristiana antica e che e costruita all`onore del diacono e martire Santo Stefano si situa sul punto piu alto della Citta Eterna, che e il monte Celio. La soluzione architettonica della chiesa, con i suoi tre cerchi concentrici e la forma della croce greca, la fa assomigliare alla basilica del Santo Sepolcro in Gerusalemme. Prendendo in considerazione la forma della chiesa, alcuni hanno pensato gia dal X. secolo, che essa fosse la chiesa della divinita pagana Faunus o del cesare Claudius, inassomiglianza con la più conosciuta chiesa rotonda, il Pantheon.

Secondo la testimonianza del Liber Pontificalis, la basilica e stata costruita dal pontefice Simplicius (468-483). La costruzione antica ornamentata con mosaici diversi fu modificata ed oggi si trova senza decorazioni. Il Santo Stefano Rotondo e stato un importante punto di riferimento per i pellegrini medievali, grazie alla memoria dei martiri Primus e Felicianus e alle omelie del papa Santo Gregorio.

Nella vita della basilica è stato di una importanza basilare il pontificato del Nicolaus V. (1447-1455). Durante il tempo del suo pontificato in Avignon, ha lavorato per ristabilire la gloria e la bellezza della città di Roma di una volta nel segno del rinascimento. In questo periodo sono nati gli elementi rinascimentali dell`edifficio: la porta d`entrata e l`altare principale. La cura della chiesa è stata affidata all`ordine paulino. Per tutto questo grazie al confessore romano e procuratore dell`ordine paulino, Kapusi Bálint, che stava in buon rapporto con il pontefice.

-L`altare principale è destinato ad onorare i santi rè ungheresi István, Imre e László. Dal 1454 fino al 1580, il convento che stava accanto alla basilica divenne il centro romano dell`ordine ed il luogo di sepellimento dei religiosi paulini. La sconfitta di Mohacs, poi l`espansione della riforma e la conquista di Buda hanno causato la soppressione del centro dell`ordine, così la vita dell`ordine entra in pericolo in Ungheria. Nel 1580, in casa arriva solo un vecchio eremita.

Ad uno dei alunni di una volta del Collegio Germanico, il gesuita Szántó István, li è venuta l`idea di fondare un Collegio Ungarico al posto di questa istituzione dei paulini. Il papa Gregorio XIII. ha gradito ed appoggiato l'iniziativa. Tra poco tempo pero, per cause finanziarie, il nuovo collegio si trovo nel bisogno di essere unito al Collegio Germanico. Così si è nato nel 1582 il Collegio Germanico ed Ungarico, per educare i seminaristi e preti nella spiritualità del rinnovamento cattolico. Oggi la basilica è proprietà del Collegio Germanico-Ungarico.

  • Santo Stefano Rotondo's Gallery

    Santo Stefano Santo Stefano 2 Santo Stefano 2 Santo Stefano Rotondo 4 Santo Stefano Rotondo 5 Santo Stefano Rotondo 6 Santo Stefano Rotondo 7